Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - Luglio - Agosto 2020 » La nuova Definition of Default della Bce: il progetto d’implementazione di Ubi Banca

La nuova Definition of Default della Bce: il progetto d’implementazione di Ubi Banca

di Francesco Bianchi, Riccardo Cermelli, Susanna Fantino, Carla Mattiussi
Luglio-Agosto 2020 - n. 7
Keywords: Npl, banche, default
Jel codes: G21, G28

Nell’ultimo decennio i sistemi bancari europei e in particolare l’Italia hanno dovuto fronteggiare un’inaspettata escalation delle consistenze dei crediti deteriorati. Per contrastare gli impatti sugli assorbimenti di capitale delle banche ingenerati dalla rapida espansione degli Npl, la Bce ha deliberato un complesso piano d’azione che ha contemplato anche la riformulazione di nuovi e più stringenti criteri per la classificazione a default della clientela prenditrice. Nel 2017, attraverso l’Eba sono stati emanati gli «Orientamenti sull’applicazione della definizione di default» che dovranno essere adottati da tutte le banche entro il 1° gennaio 2021. Ubi Banca, in qualità di Significant Istitution, ha recepito nel 2019 la New DoD (Definion of Default), implementata in tempi relativamente contenuti, con rilevanti impatti organizzativi e quantitativi.

 

Acquista il fascicolo