Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - Luglio - Agosto 2020 » Sergio Siglienti, l’uomo che si batteva per le regole del gioco

Sergio Siglienti, l’uomo che si batteva per le regole del gioco

di Francesca Pino
Luglio-Agosto 2020 - n. 7

È mancato a Milano il 24 maggio 2020 a 94 anni Sergio Siglienti, esponente della migliore cultura bancaria e politica italiana, esperto del sistema monetario internazionale e fautore dell’integrazione europea. La sua prima e fondamentale formazione era avvenuta in famiglia, nell’ambiente antifascista sassarese da cui provenivano il padre Stefano e la madre, Ines Berlinguer. Fin da giovane, Sergio non seguì il cugino Enrico nella scelta di aderire al Partito Comunista Italiano1, rimanendo piuttosto nell’area laica degli eredi del Partito d’Azione come il padre, ministro delle Finanze dell’Italia liberata nel primo gabinetto Bonomi (1944) e poco dopo nominato presidente dell’Istituto Mobiliare Italiano (Imi) e dell’Associazione Bancaria Italiana.

 

Acquista il fascicolo