Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - Novembre 2019 » Le conseguenze economiche e strutturali delle cessioni massive di crediti deteriorati: alcune riflessioni

Le conseguenze economiche e strutturali delle cessioni massive di crediti deteriorati: alcune riflessioni

di Francesco Cesarini
Novembre 2019 - n. 11
Keywords: Crediti deteriorati, cessioni, banche
Jel codes: G21, G28

La pressione imposta dalla normativa europea e i tempi ristretti adottati dalla vigilanza per ridurre i crediti deteriorati hanno obbligato le banche a un’azione accelerata. Ciò si è spesso tradotto nella loro cessione massiva a operatori specializzati, piuttosto che affrontare la lunga e complessa strada della gestione e recupero interni. Si è così sviluppato un ampio mercato di crediti deteriorati in mano a player svincolati dalle norme bancarie, che potrebbero nel tempo trasformarsi in concorrenti. È quindi opportuno un riorientamento per tornare a gestire con competenza ed efficacia i crediti incagliati all’interno, nell’interesse delle banche e delle imprese.

 

Acquista il fascicolo